Cento anni con Aldo Moro

Un progetto per ricordare un grande statista e la figura di un uomo che per oltre trent’anni ha contrassegnato, con il suo “modo” di fare politica, una parte importante della nostra storia.

Il progetto “Cento anni con Aldo Moro”, proposto dal Centro documentazione Archivio Flamigni prevedeva, in occasione delle celebrazioni del centenario della nascita di uno dei fondatori più illustri della Democrazia cristiana, il censimento (ancora in itinere), al quale tra l’altro ha aderito anche l’Archivio storico Luce, di tutte le fonti note o ancora poco conosciute riguardanti la figura e l’opera di Aldo Moro.

Vetrina del progetto, un sito internet, presentato in anteprima presso l’Archivio storico della Presidenza della Repubblica, il cui intento è stato quello di riprendere le fila di un percorso interrotto, mettendo in evidenza, attraverso le varie fonti storiche, non solo la figura politica di Aldo Moro ma anche il suo lato più personale, la sua dimensione familiare, la vita di accademico.

“Il centenario della nascita di Aldo Moro costituisce un’occasione – ha spiegato Marina Giannetto, sovrintendente dell’Archivio storico della Presidenza della Repubblica – per riconsiderare una personalità ricca e complessa, protagonista per oltre un trentennio della nostra vita nazionale, la cui immagine si è frantumata, e in parte dispersa, nelle drammatiche vicende degli anni Settanta”. Il progetto, proposto insieme alla Direzione generale Archivi del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, all’Archivio Centrale dello Stato, all’Archivio di Stato di Roma, all’Istituto centrale per gli archivi e alla Soprintendenza archivistica del Lazio, è stato finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Sin dall’inizio – ha detto Franco Marini, presidente del Comitato per gli anniversari di interesse nazionale – ho visto in questo progetto grandi potenzialità. E’ nostro dovere ricordare un uomo che ha fatto tanto, in un periodo così complesso e difficile della nostra storia”.

“La figura di Aldo Moro – ha aggiunto Andrea Mancinelli, coordinatore Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – è spesso ricordata unicamente per il tragico epilogo, deve invece tornare a essere un momento di riflessione soprattutto per le giovani generazioni”.

Il sito www.aldomoro.eu, presentato nei dettagli da Ilaria Moroni, direttrice del Centro documentazione Archivio Flamigni, è suddiviso in varie sezioni. “E’ stato concepito per dare a tutti i cittadini- hanno sottolineato Giovanni Moro, presidente del Comitato per le celebrazioni della nascita di Aldo Moro e Giampaolo D’Andrea, capo di Gabinetto del ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo – la possibilità di conoscere le varie “dimensioni” di questo grande statista ed è stato anche un modo per ravvivare la storia della nostra Repubblica, creando uno strumento straordinario di recupero della memoria”.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...